da PGB, cose serie... e meno serie.
PGB's - serious stuff... & lesser one.

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Blog (weB LOG) Società, cultura e politica Perché ANCHE i gestori di telefonia mobile preferiscono perdere un cliente che fargli le stesse condizioni che offrono ai nuovi?
Perché ANCHE i gestori di telefonia mobile preferiscono perdere un cliente che fargli le stesse condizioni che offrono ai nuovi?

Perché ANCHE i gestori di telefonia mobile preferiscono perdere un cliente che fargli le stesse condizioni che offrono ai nuovi?

E-mail Stampa PDF

clienti...Per continuare sull'argomento compagnie telefoniche, clienti nuovi e clienti vecchi... vi racconto cosa mi è successo negli ultimi giorni.

E anche stavolta, la risposta non la conosco (lo so che la risposta è dentro di me... ma è sbagliata1).


Premessa: il mio piano telefonico del cellulare è un po' vecchio (ci sono i dinosauri che pascolano) e, confrontato con quelli odierni, in genere non conveniente.

Premessa 2: il mio utilizzo del cellulare non è smodato, per cui poche telefonate, qualche messaggio e finita là.

 

Antefatto: mi sono "imbattuto" in un banco di promozione, lo stènd (o stand) della mia compagnia telefonica e ho scambiato quattro parole con uno dei rappresentanti riguardo ai piani in promozione. Avevo fretta e non ho concluso niente, ed ero rimasto d'accordo che sarei tornato con più calma.

Effettivamente alcune sono offerte buone (ulteriormente ribassate rispetto a quello che si trova sul sito del gestore), per chi vuole c'è anche la possibilità di prendere un telefono a rate (anche questi in promozione) abbinabile all'offerta.

La fregatura: dopo un po' si scopre che sono RISERVATE a partita iva o a chi passa al gestore provenendo da altre compagnie.

Domanda: e chi con l'operatore c'è già, magari da oltre 10 anni? (Risposta ufficiosa: si attacca al tram).

Domanda 2: e allora perché mi fai tutta 'sta tiritera se ti ho detto subito che sono già tuo cliente? (Risposta 2: ora lo spiego).

Perché c'è dietro un bel giochino. Basta che tu provenga da un altra compagnia, quindi:
1) vai in un negozio di un'altra compagnia.
2) Chiedi di passare a loro e quindi il tuo contratto con la vecchia compagnia viene azzerato.
3) Ti danno la scheda del nuovo gestore.
4) La porti al banco delle promozioni di cui sopra.
5) Chiedi di passare (io direi tornare) alla loro compagnia.
6) Rimani qualche giorno con la ex nuova compagnia e in questo modo puoi usufruire della offerta riservata ai "passanti".

Io sarò anche idealista, illuso, etc. etc. ma ci sono tre cose che non mi tornano.


1) Perché esistono queste offerte riservate chi cambia gestore (domanda filosofico esistenziale)? C'è una legge che vieta di farle ai vecchi clienti? E' una scelta aziendale?
2) Se l'offerta ha dei limiti (riservata solo a chi cambia gestore o chi ha partita iva o...), un motivo ci sarà (a prescindere. Che sia una legge, una autoflagellazione che si impongono i gestori,...), no? E allora, se con questo giochino tutti possono averla, che senso ha?
3) Perché per "rimanere" nella stessa compagnia telefonica da cui provengo, devo far figurare che ho attivato due nuovi contratti?

Ha l'apparenza del solito "passata la festa, gabbato lo santo" ma io ci sento puzza di bruciato.
Di sicuro c'è qualche fregatura (truffa?):
- nei confronti delle compagnie telefoniche (che forse alla fine sono quelli che invece la promuovono, tanto per far figurare di avere più clienti di quanti sono);
- nei confronti dello stato (?) che magari basa determinate agevolazioni sul numero di nuovi clienti / contratti;
- dei vecchi clienti, perché li si fa accedere a promozioni che non spetterebbero loro (con una certa connivenza) in cambio di uno sconto.

Conclusione: fare questo giochino non costa niente (mezz'ora da perdere) e formalmente non si fanno infrazioni (come il fatto che ufficialmente paghi un telefono 19 euro per 30 mesi (570 euro), ma siccome ti "regalano" 10 euro al mese di traffico internet, formalmente lo paghi 9 euro per 30 mesi (270 euro)).
A me non è piaciuto tanto, e infatti non l'ho fatto. E poi, detto fra noi, se devo fare un cambio di compagnia, visto che le offerte sono praticamente tutte uguali (viva la concorrenza), lo faccio una volta sola e resto con il nuovo gestore (visto l'interesse dimostrato dai promotori, che saranno di sicuro sfruttati e sottopagati, ma di quello che fanno "no jene pò 'ffregà dde meno", più o meno come tenere i clienti per le compagnie).

Rimane l'amarezza del fatto che come cliente di vecchia data, sembra che non conti un soldo bucato (dopo oltre 10 anni che gli paghi un servizio, e forse è così). Pensare che la "soddisfazione" del cliente secondo me (e non solo me) ha una grossa importanza, ma forse in un mondo "di corsa" questa cosa non vale...

--*--

1. Diceva Quelo.

2. L'immagine viene da due immagini prese da http://badflipblog.blogspot.com/2007/12/zombie-do-i-have-something-on-my-tie.html e http://www.fastcharacters.com/character-design/cartoon-business-man/