da PGB, cose serie... e meno serie.
PGB's - serious stuff... & lesser one.

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Blog (weB LOG) Ambiente e fonti rinnovabili Trattenere il respiro o andare in giro?
Trattenere il respiro o andare in giro?

Trattenere il respiro o andare in giro?

E-mail Stampa PDF
trattenere il respiro o andare in giro?

clicca l'immagine per aprirla ingrandita

Oggi ho sentito per radio un altro sproloquio ecologico di cui ancora adesso non capisco la logica. La pubblicità di una nota marca di pneumatici, di cui non dirò il nome ma solo che inizia per P e finisce per irelli (l'ho scritto, mica l'ho detto) ci informa che per contrastare il riscaldamento globale dovremmo trattenere il respiro per un minuto ogni dieci1. Un buon inizio ecologista direi.

Dopodiché si passa alla soluzione alternativa: cambiare gli pneumatici montando i cinturati (ri-edizione degli pneumatici del 1951) ed usufruendo così del buono sconto di 60€ sul carburante, che ti 'regalano' se fai sto benedetto cambio.

O mi sono perso qualcosa, o alla P(irelli) hanno un concetto di ecologia molto strano (sebbene si sia impegnata a ridurre del 10% le emissioni di CO2 nel 20082):

1. se cambio pneumatici anzitempo, devo buttare quelli vecchi. E questo già di per sé inquina. Inoltre per fare i nuovi è stata generata CO2 e quindi è aumentata la sua concentrazione in aria. Di contro sembra che l'attrito da rotolamento dei cinturati sia minore di quello delle altre gomme (lo potrebbero anche spiegare) e questo migliora l'efficienza del veicolo (ma di quanto non si sa...), diminuendo così l'energia necessaria a muoverlo e diminuendo la quantità di carburante bruciata e quindi la CO2 prodotta. Bisognerebbe fare un bilancio energetico per capire quale dei due aspetti predomini (la CO2 generata nel fabbricare le gomme o quella risparmiata per il minore attrito);

2. se vado in giro a scrocco della P(irelli) il carburante lo brucio lo stesso, anche se non lo pago io. E questo indovinate cosa fa? Aumenta la concentrazione di CO2 senza contare tutta quella già generata per estrarlo, raffinarlo e trasportarlo.

A meno che moltiplicando due effetti negativi per l'ambiente ne esca uno positivo (e francamente non mi sembra sia così), agendo come loro suggeriscono c'è il caso che anziché un minuto di apnea ogni 10 ne occorreranno anche 2...

--*--

1. Per chi ancora non lo sapesse, va forte la teoria per cui l'innalzamento della temperatura del globo sarebbe dovuto all'aumento di concentrazione nell'aria di anidride carbonica (o CO2 o biossido di carbonio) generata principalmente dalle attività umane (industrie, traffico, riscaldamento, produzione di energia elettrica,...) da un secolo a questa parte. Il fenomeno si dovrebbe combattere producendone meno e siccome anche l'uomo la genera vivendo (immette ossigeno nei polmoni e restituisce anidride carbonica) qualche teorico diquelli ganzi ha calcolato che per equilibrare la produzione ognuno di noi dovrebbe respirare nove minuti sì e uno no.

2. fonte quattroruote: http://www.quattroruote.it/news/articolo.cfm?codice=120294