da PGB, cose serie... e meno serie.
PGB's - serious stuff... & lesser one.

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home Blog (weB LOG) Varie (il pentolone) Metti una sera un topo...
Metti una sera un topo...

Metti una sera un topo...

E-mail Stampa PDF

TopolinoDa qualche tempo in bagno sentivamo dei rumori strani provenienti dall'intercapedine fra la vasca da bagno ed i muri. Nulla di preoccupante, come se qualche animale ci si muovesse dentro.

Da due giorni sentivamo i rumori più vicini al corridoio e mutati da piccoli passi a raspii. Fin da subito, scherzando ma non troppo, avevo ipotizzato si trattasse di un topolino (o di una pantegana, anche se le tubazioni mi sembravano troppo strette). Tutto questo comunque non aveva destato preoccupazione particolare (moglie a parte) perché credevo si muovesse confinato dentro i tubi dello scarico. Quando invece i rumori si sono intensificati, da sembrare fuori dal tubo (bo bo bo...), la prima preoccupazione è stata che il topastro avesse rosicchiato un'apertura e fosse riuscito ad uscire allo 'scoperto'.

Stamattina quindi è partita l'operazione 'sfratta il topo', di cui riporto le fasi principali:

  1. dopo una attenta valutazione (con consultazione delle foto pre-lavori di rifacimento dell'appartamento) è stato deciso di sfondare il vano vasca dalla parte del bagno, con grande rammarico per le piastrelle e per i (grandi) lavori da effettuare durante e dopo l'intervento;
  2. realizzazione del foro per l'ispezione, con introduzione di una lampadina e spiacevole conferma della presenza del topo (visiva e soprattutto olfattiva per la immane quantità di cacca. Chissà da quanto trafficava là);
  3. videoispezione (impiegando una fenomenale camera di sorveglianza ad infrarossi regalataci due anni fa e montata in cima al manico di una scopa col nastro adesivo) del vano sottovasca ed individuazione del tubo di scarico;
  4. apparizione dell'inquilino non pagante nella zona del suddetto tubo;
  5. apertura di un secondo buco più vicino allo scarico della vasca per effettuare i lavori più agevolmente (dopo aver smontato e spostato il bidet);
  6. rasseganzione al fatto che anche da quel foro non saremmo riusciti ad intervenire;
  7. cambio di strategia, con lo 'svuotamento' del ripostiglio adiacente (1x2 m2) e ulteriore foro (grande ameno come un foglio A4) vicino alle tubazioni incriminate (più che altro una scusa per riordinare il suddetto sgabuzzino);
  8. piacevole scoperta che il sorcio non si era rosicchiato nessun tubo (niente perdite!) ma che riusciva a risalire dalle intercapedini della 'colonna' di scarico, lasciate aperte dai lavoratori in fase di ricostruzione del bagno (!);
  9. identificazione del punto da dove veniva fuori;
  10. applicazione di una montagna di schiuma poliuretanica nelle suddette intercapedini e successivamente di sabbia mista a cemento per tappare tutto, sperando che quei tubi non si romapano mai (sennò sai che lavoro per cambiarli!);
  11. copertura grezza del buco formato A4 sul muro (la rifinitura domani) e rimozione delle piastrellebucate dal lato bagno, con conseguente rovina di altre due adiacenti;
  12. copertura grezza dei buchi di ispezione rimasti  (applicazione delle piastrelle mancanti sempre domani);
  13. Cena con pizza consegnata a domicilio.

Ora, dico io, ma si potrà fare tutto questo lavoro per un topo? Se invece che fare da soli avessimo dovuto chiamare idraulico/muratore/ASL e chi più ne ha più ne metta, ma quanto avremmo speso?

Intanto ringrazio il suocero per l'aiuto e speriamo che tutto 'sto lavoro almeno sia stato efficace. Ai posteri l'ardua sentenza.

lasciamo perdereA discolpa (de che?) devo dire che non ho mai avuto l'intenzione di uccidere il topastro, e che se avessi saputo che i tubi erano integri forse avrei provato con un repellente per tenerlo lontano (se esiste). Quando lo abbiamo visto con la telecamera, ci ha anche fatto un po' tenerezza... alla fine usava il sottovasca come casetta dove stare al caldo e se ne usciva per cercare cibo (e tope?). Però era sporco, usciva presto, tornava tardi e soprattutto NON PULIVA!!! :)

Alla fine posso dire che gli è andata di lusso, visto quello che succede ai gerbilli (vedi foto a lato... l'ho trovato cercando l'immagine da mettere in questo articolo. Se hai lo stomaco forte, CLICCANDO QUA ti fanno vedere anche come si fa, partendo da un gerbillo vero e soprattutto VIVO).