da PGB, cose serie... e meno serie.
PGB's - serious stuff... & lesser one.

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size
Home
Culture, society and political life
tutto quello che ci rigurda da vicino, in un modo o nell'altro...

Sor-Genia ed il mercato libero dell'energia elettrica...

E-mail Print PDF
There are no translations available.

logo Sorgenia taroccatoDaje e daje... ce so' ricascato! Dato che non era bastata l'avventura della telefonia fissa, ci ho riprovato con l'energia elettrica. Ebbene sì, sono stato fortemente tentato da un fornitore di energia elettrica del "libero" mercato. Del quale mi sono pentito presto. Quasi subito.

Quello che scrivo, lo scrivo per mettere in guardia (se ancora ce ne fosse bisogno) chi è preso dalla voglia di cambiare fornitore sperando di spendere molto meno.

Last Updated ( Wednesday, 23 October 2013 23:41 ) Read more...
 

Firmo tutto senza leggere...tanto mi fido

E-mail Print PDF
There are no translations available.

Stranezze: l'acquisto online di un biglietto del treno! A parte la difficoltà nel farlo perché il bigliettaio automatico non trova il posto, lo trova ma non te lo fa acquistare, non va il pagamento, ti dice di riprovare più tardi a causa di un disguido... e quando ci riprovi il posto non c'è più... (sarò i che sono imbranato e sortunato...). Disguidi a parte mi ha colpito la richiesta (per non dire obbligo) di accettare le condizioni di trasporto di trenitalia.

Ci clicco, giusto per sapere di cosa si tratta, e... errore 404, non trovato! Speriamo non fosse una cambiale in bianco...

---*---

Ehi... psst... cliccate sulle immagini se le volete vedere ingrandite!

Last Updated ( Saturday, 22 June 2013 23:02 )
 

La Samsung perde il pelo... ma non il vizio

E-mail Print PDF
There are no translations available.

Ultimamente ha fatto molto scalpore la notizia che la Eppol (o Apple) abbia citato in giudizio la Sansung (o Samsung) perché riteneva che quest'ultima avesse utilizzato (sfruttato) alcune soluzioni coperte da brevetti della prima.

E ancora più scalpore (?) il fatto che la Eppol abbia vinto la causa riguardo ad alcuni dei brevetti citati (e meno male che non le hanno dato ragione sull'aver brevettato la stondatura degli spigoli dei telefoni!!!) ed ottenuto un risarcimento di un milione di dollari.

Guardando un po' in giro, effettivamente potrebbe sembrare che sia così: oggi avevo in mano un aifón trì gì (o iPhone 3G) ed un Sansung Galacsi Eis Plus (o Samsung Galaxy Ace Plus). A schermo spento si fa fatica a distinguerli.

Poi mi imbatto in un negozio di elettrodomestici e cosa vedo? Un tavolo dedicato ad un'azienda con esposti gli ultimi ritrovati in fatto di computer, tablet e telefoni...

Eppure io l'ho già vista una cosa simile.

Oh, sia chiaro: un tavolo è un tavolo (e i computer, palmari e telefoni sono computer, palmari e telefoni), ma assomiglia tanto a quelli che la Eppol espone da qualche anno in altri negozi!

Solo che c'è scritto Samsung!

Però, non ha gli spigoli stondati. Sta a vedere che in Corea non ci hanno capito nulla!

--*--

Clicca sulle foto per vederle ingrandite in altre finestre.

Il presente post non vuol essere una polemica, ma solo il racconto di un'esperienza. Non sono né dalla parte di Apple né da quella di Samsung.

Last Updated ( Tuesday, 04 September 2012 23:14 )
 

Tempi confusi...

E-mail Print PDF
There are no translations available.

A volte nemmeno chi cerca collaboratori o dipendenti ha le idee chiare... L'esempio in figura, dove è sottolineato il fatto che il lavoro NON richiede trasferte. Salvo poi, fra le richieste, specificare la disponibilità a trasferte anche estere. Quinni che famo? Annamo 'n trasferta o no?

Ma soprattutto... ce la pagano?

(clicca l'immagine per aprirla ingrandita in un'altra finestra e sperare di riuscire a leggere le scritte)

Last Updated ( Tuesday, 12 June 2012 20:43 )
 

Teletu per due

E-mail Print PDF
There are no translations available.

Maiale doppioSto diventando monotono... ma a conclusione della triste (a posteriori e nel "posteriore") pensata di cambiare operatore telefonico e tornare al vecchio, faccio un po' i conti e magari metto in guardia qualcuno che certe cose non le sapeva (come me, del resto), anche perché non te le raccontano mai tutte in fase di offerta (i famosi zero spese per il cambio).

Ci sono stati errori sia da parte mia che da parte di Teletu: cercherò di essere il più obiettivo possibile (disse il fotografo).

La mia avventura con Teletu è durata ufficialmente dal 5 settembre al 9 novembre 2011, quindi poco più di due mesi.

L'offerta bomba era di 27,90 euro al mese per flat per chiamate illimitate ai telefoni fissi nazionali ed internet ADSL 24 ore su 24 a 7 megabit di banda. Più un contributo di attivazione di 48 euro spalmati in 2 anni (2 euro al mese in più sui 27,90 di canone) da pagare anche in caso di recessione dal contratto prima dei 24 mesi (ma questo lo sapevo, erano stati chiari).

In totale, quindi, circa 60 euro a bimestre.

In realtà, alla fine di tutto, questi due mesi mi son costati 155,58 euro (al netto di interessi di mora e oneri di recupero crediti, dato che con i pagamenti ci sono andato lungo per vari motivi).

Last Updated ( Friday, 16 March 2012 18:09 ) Read more...
 
  • «
  •  Start 
  •  Prev 
  •  1 
  •  2 
  •  3 
  •  4 
  •  5 
  •  6 
  •  Next 
  •  End 
  • »


Page 1 of 6