da PGB, cose serie... e meno serie.
PGB's - serious stuff... & lesser one.

 
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Il limbo della pollina

E-mail Stampa PDF

Aspetto della pollinaOggi si fa un gran parlare delle fonti rinnovabili e delle iniziative ecologiche, molte delle quali ho già sottolineato come siano nient'altro che pubblicità.

In questi giorni sto avendo la conferma: il nuovo (?) Testo Unico sull'Ambiente, già modificato per una quarantina di pagine dall'ultima finanziaria (a testimonianza di come fosse nato bene) da una parte incoraggia l'utilizzo e la diffusione delle fonti rinnovabili di energia; dall'altra parte mantiene valide alcune leggi che avrebbe dovuto "aggiornare", in attesa che il legislatore definisca come comportarsi nei casi non ben specificati (alcune biomasse, per esempio).

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 21 Novembre 2008 19:22 ) Leggi tutto...
 

Rompifone

E-mail Stampa PDF

martello che spacca il logo della VodafoneQuesto è un messaggio di sfogo...

Oggi per l'ennesima volta (con n>7) mi chiama sul cellulare il servizio clienti Vodafone.

Ma stavolta, forte delle passate esperienze, l'anticipo e guardando sulla sfera di cristallo dico alla signorina: "Lei sta per offrirmi di passare a Vodafone anche sul telefono di casa fisso, così finisco di pagare il canone Telecom e risparmio".

E lei ribatte: "Perché non vuol farlo?"

Ultimo aggiornamento ( Lunedì 24 Novembre 2008 00:56 ) Leggi tutto...
 

ConteZero

E-mail Stampa PDF

Shermata del sito www.contezero.it

Da oggi inauguro una categoria nuova, intitolata "siti e blog", che è un po' diversa dalla raccolta di link in fondo al menù principale, dove raccoglierò i siti ed i blog di miei amicici e ne darò una breve descrizione o farò la presentazione. Iniziamo con www.contezero.com

Il sito di "One", che vuol essere un giornale (o per lo meno è così strutturato) con la redazione più pazza della Valtiberina. E dice che il mondo cambierà.

Da Trieste vi dico: "dateghe n'ociada".

15.12.2008 - CORREZIONE: dalla regia mi dicono che a Trieste si dice: "DEGHE UN'OCIADA"...

Ultimo aggiornamento ( Martedì 16 Dicembre 2008 01:03 )
 

Nuova vita - Giorno 42

E-mail Stampa PDF

Anche questa settimana nulla da riportare.

Continua l'indisposizione (ma mica sarà una scusa?!) "per motivi di salute" si scriveva ai miei tempi sulle giustificazioni per le assenze a scuola...

Posso solo riportare che anche lo stesso Albanesi raccomanda di non andare a correre se non si sta bene, altrimenti si aumentano le possibilità di ammalarsi in modo più grave e poi è peggio (non ci voleva la scienza infusa per arrivarci, bastava il buonsenso).

 

Bromografo 2.0 - buttalo...

E-mail Stampa PDF

Versione 2.0 del bromografo/scanner sottile

Innanzitutto, vi presento lo scanner/bromografo v. 2.0.

Cosa c'è di nuovo? Lo specchio sotto le lampade e una lampada in più (con realtivo ballast elettronico).

Poi vi dico perché lo butto...

Dopo aver fatto i dovuti collaudi, ho finalmente raggiunto l'illuminazione (ultravioletta, ovvio): c'è un errore di sistema. Sì, volevo fare il ganzo e costruire il (forse) primo scanner/bromografo sottile, perché in giro non ne ho visti. Beh... un motivo ci sarà stato.

Le lampade sono troppo vicine alla basetta (lo sapevo già). Di conseguenza nelle zone sopra ad ognuna, l'intensità della luce è forte e tale da prevalere su quella emessa dalle altre. Nelle zone intermedie si verifica un simpatico fenomeno per il quale una linea (del circuito/test) viene proiettata almeno 3 volte, con ombre, linee duplicate e risulatati disastrosi (interferenze, luce diffusa ma non troppo...).

Un rimedio potrebbe essere quello di mettere tante lampade ravvicinate per godere della sola luce diretta, ma a quel punto si perderebbe l'intento principale che è quello di "risparmiare e riutilizzare" pur avendo un dispositivo funzionale (per inciso, tale sistema va bene, in quanto una volta ho realizzato un circuito con una "lampada" per l'abbronzatura ed è venuto bene e... anche abbronzato, anzi abramato). E poi ci vorrebbero altri ballast che non ci stanno (né fisicamente, né come disponibilità).

Gli ultimi provini sono quelli qua sotto:

  • quello a sinistra, posizionato sopra una delle lampade, è venuto relativamente bene ma è stato "bruciato" dalla luce diretta nella maggior parte della sua superficie (linee sottili e scritte sono state erose);
  • quello a destra viene dalla zona intermedia: infatti è torbido e soffre dei riverberi ed ombreggiamenti sopra accennati.

 

Provini della versione 2.0 del bromografo/scanner

 

Dopo averci perso abbastanza tempo, ho deciso di abbandonare ufficialmente il progetto e mi costruisco un bromografo partendo da un foglio di legno compensato e dai pezzi di questo. Prossimamente i risultati.

Ultimo aggiornamento ( Sabato 15 Novembre 2008 23:23 )
 

Bromografo - Collaudo fallito. Ma...

E-mail Stampa PDF

Il risultato di una provaOggi ho fatto il collaudo del bromografo che mi sono costruito nei giorni scorsi.

Se fossi in politica, in Italia e alla moda, dovrei dire: "È andato tutto benone!". E infatti i risultati sono stati pessimi. Non è che l'aggeggio non vada anzi, però non va bene. Comunque tutto a posto (parla di nuovo il politico...).

Fortunatamente sono in Italia, non sono in politica e tantomeno alla moda.

Partiamo dalla fine, vai... le conclusioni sono le seguenti:

  • le lampade sono molto vicine al vetro (e quindi alla basetta da fotoincidere). Di conseguenza di fronte alle suddette il fotoresist si indurisce prima, mentre nelle zone "lontane" (dove la luce arriva di sbieco) si indurisce male e ne esce un torbidume.
  • Due lampade non bastano, occorre perlomeno metterne un'altra nel mezzo e regolare i tempi di esposizione tenendo conto di questa aggiunta. 

Ora torniamo all'inizio: speranzoso che funzionasse al primo colpo ho scattato varie foto, con la finalità di riportare il tutto in queste pagine. Il procedimento è giusto, quindi ve lo "scaramello" lo stesso...

Ultimo aggiornamento ( Venerdì 14 Novembre 2008 00:25 ) Leggi tutto...
 

Giusto un altro scanner/bromografo

E-mail Stampa PDF

Il ballast elettronico fiammato... 

Sbagliando si impara...

Il titolo rimanda un po' ad alcuni programmi opensurs (opensource, a sorgente aperta - direbbero da noi), quelli chiamati "Ya + acronimo del nome del programma", dove Ya sta per ièt enader (yet another, giusto un altro): se per esempio scrivo software per configurare qualcosa (un setàp tuul, o setup tool), il nome diventa YaST (ièt enader setàp tuul o Yet another Setup Tool, o giusto un altro strumento di configurazione, che - gurdacaso - esiste sul serio). E lo scanner diventa YaSB, o Ièt enader Scanner Bromograf (Yet another Scanner Bromograph, giusto un altro scanner bromografo, in italiano GUASB).

Da qualche tempo volevo costruirmi un bromografo. Uh? Ah giusto... magari non sapete cosa sia un bromografo. Del resto non è che la mattina ti alzi, scaldi il latte, prepari i biscotti e... accendi il bromografo.

Ultimo aggiornamento ( Martedì 11 Novembre 2008 21:11 ) Leggi tutto...
 


Pagina 21 di 26